IIOT e Lean (nr 7): più che progressi della Lean grazie a Industria 4.0, non sarebbe più corretto parlare di progresso Industria 4.0 grazie alla Lean?

IIOT e Lean (nr 7):  più che progressi della Lean grazie a Industria 4.0, non sarebbe più corretto parlare di progresso Industria 4.0 grazie alla Lean?

Nel bell’articolo del marzo 2017 di Macchi, Miragliotta, Terzi e Portioli (Politecnico di Milano) veniva evidenziata la capacità di traino che la Lean potrebbe avere verso Industria 4.0, se correttamente collegate. A distanza di due anni possiamo affermare che questo collegamento sia avvenuto?

L’articolo riconosceva tutti i benefici potenziali dell’innovazione per le PMI (es: abbattimento delle Economie di Scala) e per i giovani (formazione continua, nuove opportunità di lavoro). Tuttavia senza una regolamentazione delle nuove tecnologie, da un punto di vista sia normativo sia etico, un sostegno da parte delle Pubbliche Amministrazioni e l’applicazione autentica della Lean, il grande passo in avanti promesso da Industria 4.0 sembra ancora lontano.

D’altra parte la Filosofia Lean è ormai una realtà affermata e largamente diffusa, caratterizzata da numerosi Principi Guida e che ha dimostrato sul campo come utilizzare al meglio le nuove tecnologie, integrandole nei processi operativi con buonsenso, equilibrio e rispetto di tutte le componenti in gioco. Ha dimostrato di saper vagliare le nuove tecnologie con i suoi strumenti di analisi, per capire se queste portassero ad una effettiva riduzione degli sprechi e fossero davvero capaci di far lavorare meglio gli operatori.

Industria 4.0 è ancora prevalentemente un potenziale, un approccio tecnico e razionale a cui rischia di mancare il fattore umano. L’obiettivo è di trasformare la quantità di dati (“Big Data”) in qualità (poche informazioni utili ed efficaci) e per questo ha bisogno di “intelligenza” non solo artificiale (reti neurali, Machine Learning, robot) ma soprattutto naturale (Operatori, Team). Proprio il fattore umano è la grande scommessa di Industria 4.0: dimostrare che l’Innovazione e il Capitale non sostituiranno gli Operatori, che anzi avranno ancora un ruolo centrale.

Ma siamo sicuri di poter vincere questa scommessa?


Più che di progressi della Lean grazie a Industria 4.0, non sarebbe più corretto parlare di progresso di Industria 4.0 grazie alla Lean?



Scroll Up