Value Stream Mapping: l’esempio di un Gruppo farmaceutico e nutrizionale per uso veterinario

Qual’è la definizione del Value Stream Mapping?

Il Value Stream Mapping può essere definito come un metodo di visualizzazione grafica, tipico della filosofia Lean, che fonda le sue radici nel Toyota Production System. Permette di mappare tutti i processi e le attività della tua organizzazione, per identificare più facilmente gli sprechi ed eliminarili e realizzare il miglioramento continuo.

Per capire che cos’è il Value Stream Mapping e come si applica, condividiamo l’esempio di un gruppo farmaceutico e veterinario.

Gruppo farmaceutico e nutrizionale per uso veterinario:

2000 organici, 300 milioni € di fatturato

Situata nel nord est Italia, l’azienda italiana ha deciso di intraprendere un Percorso Lean per eliminare gli sprechi ed arrivare ad un “processo produttivo a flusso in pull” a partire dalle materie prime e dai fornitori, fino al prodotto finito. Le caratteristiche iniziali principali di questa azienda erano molte giacenze di materie prime e semilavorati presenti in tutta l’area produttiva, una logistica di stabilimento complicata e scarsamente efficiente – con una conseguente proliferazione di trasporti –  il layout frammentato e con spazi angusti, una focalizzazione su obiettivi individuali o di reparto a discapito della visione trasversale comune.

Nel corso del 2012, Blitz Kaizen ha formato un team di lavoro e coadiuvato il Cliente nelle prime azioni di miglioramento significative, volte principalmente alla dismissione di un magazzino decentrato, con il conseguente riassetto dei magazzini di sede, e alla ottimizzazione dei costi di trasporto inbound (“richiami mirati”).

Al contempo l’Azienda ha iniziato a incrementare la rotazione delle scorte e a gestire alcuni codici di materie prime ed imballi secondo logiche Kanban.

 

Successivamente l’azienda ha proceduto lungo il Percorso Lean con i progetti:

  • “Gestione materiali: intervento Tre Giorni”
  • “Gestione Fornitori: Workshop”
  • “5S e GAV: Tre Giorni”, “Pesate: Settimana”
  • “QCO: Tre Giorni”
  • “Gestione Ordini Clienti: Settimana”

I risultati raggiunti sono molto significativi sotto il profilo sia economico (es. saving economico netto annuo diretto superiore a 340 mila €), sia organizzativo (es. sensibilizzazione e formazione di un numero cospicuo di operatori alle metodiche Lean e Kaizen).

Prima

Dopo

Recupero complessivo: 340.000 €

Il Percorso Lean, iniziato con il Value Strem Mapping e proseguito con l’accompagnamento del team Blitz Kaizen, fa permesso di raggiungere i seguenti risultati principali:

Dismissione di un Magazzino esterno:

recupero economico complessivo pari a 164.000 € (canone di locazione, energia elettrica, manutenzione, camion, carrello elettrico ed operatori  dedicati, etc.). L’operatore dedicato è stato adibito ad attività a valore aggiunto.

Trasporto dei materiali dal Magazzino Materie Prime alle linee e dalle linee al Magazzino Prodotti Finiti:

inizialmente tutti gli operatori di produzione erano impegnati in queste attività impiegando mediamente quattro carrelli a forche, adesso è sufficiente un solo operatore addetto al Material Handling che impiega un solo muletto.

Lead Time di avviamento dell’impianto Mulino:

partendo da 62 ore siamo arrivati a 2 ore, con una riduzione del 97%.

Tempi per cambio prodotto sulla Linea Confezionamento Polveri:

 dalle 8 ore iniziali siamo arrivati a 4 ore, con un risultato del -50% ulteriormente migliorabile.

Sei stai sul pezzo i risultati arrivano!

Risultati concreti in breve tempo, questo aiuta a condividere con gli altri colleghi il nuovo metodo

Nel Team è migliorato il rapporto tra colleghi e questo ha fatto da traino anche ad altri

Uno lancia un’idea, la si ascolta, se ne parla

Scroll Up